Ematologia Newsletter

ALERT Ematologia !
Top News / Emofilia A

Emofilia A: FDA ha approvato Eloctate, proteina di fusione del fattore VIII con dominio Fc

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Eloctate, proteina di fusione del fattore VIII con dominio Fc, per l’uso in adulti e bambini che soffrono di emofilia A. Eloctate è il primo trat …

ASCO Annual Meeting 

Panobinostat in associazione migliora la sopravvivenza libera da progressione nel mieloma multiplo

Lo studio PANORAMA 1, di fase III, ha mostrato che la combinazione del pan-inibitore dell’istone-deacetilasi ( HDAC ), Panobinostat ( LBH589 ) con Bortezomib ( Velcade ) e Desametasone ritarda la prog …

Pazienti con linfoma follicolare, naive al trattamento: efficacia di Lenalidomide e Rituximab

La combinazione di Lenalidomide ( Revlimid ) e Rituximab ( MabThera, Rituxan ) ha indotto risposte con un profilo di sicurezza accettabile nella maggior parte dei pazienti con linfoma follicolare, nai …

Leucemia linfatica cronica, il trattamento di prima linea a base di Lenalidomide più Rituximab è sicuro ed efficace in anziani e giovani

La combinazione di Lenalidomide ( Revlimid ) e Rituximab ( MabThera, Rituxan ) ha mostrato attività sinergica in modelli preclinici della leucemia linfatica cronica ( CLL). In uno studio di combinaz …

Il regime VR-CAP associato a benefici nel linfoma a cellule del mantello

La terapia di combinazione a base di Bortezomib, Rituximab, Ciclofosfamide, Doxorubicina e Prednisone prolunga in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione e migliora il tempo

SAR650984, un anticorpo monoclonale anti-CD38, in ionoterapia o in associazione nel trattamento del mieloma multiplo

L’anticorpo monoclonale SAR650984 CD38-specifico ha dimostrato una efficacia incoraggiante come monoterapia e in combinazione con Desametasone e Lenalidomide ( Revlimid ) senza raggiungere una dose ma ..
MediExplorer: motore di ricerca EASY & FAST

Linfoma anaplastico a grandi cellule associato a impianto mammario

Il linfoma anaplastico a grandi cellule associato a impianto mammario è un’entità clinico-patologica recentemente descritta che in genere si presenta come una capsula fibrosa associata a effusione che circonda un impianto. Meno frequentemente … Leggi

Risposta precoce con Dasatinib o Imatinib nella leucemia mieloide cronica: follow-up a 3 anni

È stato analizzato l’impatto delle prime risposte citogenetiche e molecolari sugli esiti dei pazienti con leucemia mieloide cronica in fase cronica ( LMC-CP ) nello studio di fase 3 DASISION ( DASatinib versus Imatinib Study In treatment-Naive ) … Leggi

L’impatto della risposta alla terapia con bifosfonati in pazienti con mieloma multiplo

Significativi benefici per l’Acido Zoledronico ( Zoledronato; Zometa ), rispetto all’Acido Clodronico ( Clodronato; Clasteon ), sono stati osservati nello studio randomizzato Medical Research Council Myeloma IX.L’Acido Zoledronico ha ridotto in … Leggi

Rischio di leucemia mieloide acuta e sindromi mielodisplastiche dopo mieloma multiplo e gammopatia monoclonale di significato indeterminato

Utilizzando i dati della popolazione svedese, sono stati identificati tutti i pazienti con mieloma multiplo ( n=8.740 ) e 5.652 pazienti con gammopatia monoclonale di significato indeterminato ( MGUS ) diagnosticati tra il 1986 e il 2005.Sono stati … Leggi

Idrossiclorochina efficace come trattamento di seconda linea per gli adulti con trombocitopenia immune e anticorpi antinucleari positivi

Il trattamento dei pazienti con trombocitopenia associata a lupus ( SLE-ITP, lupus eritematoso sistemico – porpora trombocitopenica idiopatica ) non è standardizzato. Sono stati riportati i dati sull’efficacia e la sicurezza di Idrossiclorochina … Leggi

Ematologia Newsletter

ALERT Ematologia !
Top News / Leucemia linfatica cronica & Venclyto

CHMP, parere favorevole per Venclyto nella leucemia linfatica cronica

Il Comitato scientifico ( CHMP ) dell’EMA ( European Medicines Agency ) ha espresso parere favorevole per Venclyto ( Venetoclax ) compresse per il trattamento della leucemia linfatica cronica ( LLC ) …

Report CDER / FDA: Rischio emorragico & Mortalità: Rivaroxaban vs Dabigatran

Nuovi anticoagulanti orali: Rivaroxaban associato ad aumento del sanguinamento e della mortalità rispetto a Dabigatran

Rivaroxaban ( Xarelto ) è risultato associato a un aumento sia del sanguinamento incracranico che extracranico negli anziani in trattamento per fibrillazione atriale non-valvolare, rispetto a Dabigatr …

Leucemia

Leucemia mieloide cronica: l’interruzione di Imatinib non aumenta il rischio di recidiva molecolare nel lungo periodo

I risultati di uno studio hanno mostrato che i pazienti affetti da leucemia mieloide cronica che raggiungono una risposta molecolare, marcata e sostenuta, possono interrompere l’assunzione di Imatinib …

Rituximab migliora la sopravvivenza libera da eventi nella leucemia linfoblastica acuta a cellule B

Sebbene gli inibitori della tirosin-chinasi siano tradizionalmente impiegati per il trattamento della leucemia linfoblastica acuta cromosoma Philadelphia positivo ( Ph+ ), l’uso degli anticorpi monocl …

Mieloma

Le statine associate a miglioramento della sopravvivenza globale nel mieloma multiplo

In un’ampia coorte di pazienti statunitensi affetti da mieloma multiplo, la terapia con statine è risultata associata a una diminuzione del rischio di mortalità per qualsiasi causa e di mortalità canc …

L’aggiunta di Daratumumab alla terapia standard aumenta la sopravvivenza libera da progressione nel mieloma multiplo

Precedenti studi con Daratumumab ( Darzalex ), un anticorpo monoclonale IgG che ha come target CD38, avevano mostrato un miglioramento dei tassi di risposta nei pazienti con mieloma multiplo recidivat …

Trombosi

Le statine sembrano ridurre il rischio di recidiva di trombosi venosa

Uno studio di coorte basato sulla popolazione ha mostrato che il trattamento con le statine ha ridotto il rischio di recidiva di trombosi venosa nei pazienti che avevano sofferto di trombosi venosa. …

Imbruvica nel trattamento della leucemia linfatica cronica, linfoma a cellule mantellari, e nella macroglobulinemia di Waldenström

Imbruvica è un medicinale antitumorale usato per il trattamento dei seguenti tipi di tumore ematico che riguardano un tipo di…

Linfoma follicolare non-trattato in precedenza: Obinutuzumab superiore a Rituximab riguardo alla sopravvivenza libera da progressione

Sono stati annunciati i risultati dello studio di fase III, GALLIUM, nei pazienti, non-trattati in precedenza, con linfoma follicolare, la…

Midostaurina promettente nella mastocitosi sistemica aggressiva e nella leucemia mastocitaria

Uno studio multicentrico di fase 2, in aperto, ha mostrato che la Midostaurina, un inibitore multichinasico orale, è efficace nei…

MedTv MedTv

Leucemia mieloide acuta: Vidoza

Novità nel trattamento della leucemia mieloide acuta: Vidoza

L’Agenzia Italiana del Farmaco ( AIFA ) ha approvato Vidaza ( Azacitidina ) nel trattamento dei pazienti adulti con leucemia mieloide acuta ( LAM ) e blasti midollari superiori a 30%, non-eleggibili al trapianto di cellule staminali emopoietiche ( HSCT ).

La leucemia mieloide acuta è una rara e grave forma di tumore ematologico; si sviluppa dal midollo osseo e tende a progredire velocemente a causa della rapida crescita dei progenitori ematopoietici anomali che si accumulano nel midollo osseo e interferiscono con la normale produzione delle cellule del sangue.
In Italia i dati dell’Associazione Italiana Registri Tumori ( AIRTUM ) stimano poco più di 2.000 nuovi casi di leucemia mieloide acuta ogni anno.

La malattia, caratterizzata da prognosi infausta, colpisce in prevalenza pazienti di età media alla diagnosi di 68 anni, i quali in molti casi risultano non-eleggibili al già di per sé limitato numero di opzioni terapeutiche. ( CONTINUA )