Ematologia Newsletter

ALERT Ematologia !
Top News /  Linfoma mantellare recidivato / refrattario

Unione Europea, approvato Revlimid nel linfoma mantellare recidivato / refrattario

La Commissione Europea ha approvato Revlimid ( Lenalidomide ) per il trattamento dei pazienti adulti con linfoma mantellare recidivato o refrattario. Il linfoma mantellare è un raro sottotipo di li …

Mieloma multiplo

Darzalex ha ottenuto dall’FDA la designazione di terapia fortemente innovativa in combinazione con gli standard terapeutici nel trattamento di seconda linea del mieloma multiplo

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha concesso la designazione di terapia fortemente innovativa ( Breakthrough Therapy ) all’anticorpo anti-CD28 Darzalex ( Daratumumab ) in combinazione con l’immu …

Daratumumab in monoterapia per il mieloma multiplo refrattario al trattamento

Sono necessarie nuove opzioni di trattamento per i pazienti con mieloma multiplo refrattario agli inibitori del proteasoma e ai farmaci immunomodulatori. È stato valutato Daratumumab ( Darzalex ), u …

Carfilzomib in combinazione con Lenalidomide e Desametasone prolunga la sopravvivenza libera da progressione nei pazienti con mieloma multiplo recidivato / refrattario indipendentemente dallo stato di rischio citogenetico

L’analisi pre-pianificata di un sottogruppo dello studio ASPIRE ha mostrato che l’aggiunta di Carfilzomib ( Kyprolis ) alla Lenalidomide ( Revlimid ) e Desametasone ha prolungato la sopravvivenza libe …

L’aggiunta di Elotuzumab alla terapia standard offre un beneficio ai pazienti con mieloma multiplo refrattario / recidivato

Uno studio di fase 2 ha mostrato che l’aggiunta di Elotuzumab ( Empliciti ) a Bortezomib e Desametasone ha indotto un beneficio clinico senza aggiunta di tossicità nei pazienti con mieloma multiplo re …

Mastocitosi sistemica

Midostaurina promettente nella mastocitosi sistemica aggressiva e nella leucemia mastocitaria

Uno studio multicentrico di fase 2, in aperto, ha mostrato che la Midostaurina, un inibitore multichinasico orale, è efficace nei pazienti con forma avanzata di mastocitosi sistemica. Inoltre, anche …

Farmacovigilanza

Leucemia linfatica cronica e linfoma follicolare – Zydelig: i pazienti devono essere monitorati per infezioni e devono assumere antibiotici durante e dopo il trattamento

Il Comitato per i Medicinali ad Uso Umano ( Committee for Medicinal Products for Human Use, CHMP ) dell’EMA ( European Medicines Agency ) ha confermato che i benefici di Zydelig ( Idelalisib ) nel tra …

Informazioni mediche ? MediExplorer.it: un database con più di 28.000 notizie

Venetoclax nella leucemia linfatica cronica recidivata o refrattaria con delezione 17p

La delezione del cromosoma 17p ( del17p ) nei pazienti con leucemia linfatica cronica conferisce una prognosi molto negativa quando sono trattati con chemio-immunoterapia standard. Venetoclax ( Venclexta ) è una piccola molecola orale che … Leggi

Anticorpo anti-CD19: Blinatumomab associato ad alto tasso di risposta nei pazienti con linfoma non-Hodgkin

Uno studio di fase I ha mostrato che Blinatumomab ( Blincyto ), un anticorpo anti-CD19, ha indotto un tasso di risposta del 69% nei pazienti con linfoma non-Hodgkin ( NHL ). Sono stati confermati i dati dell’analisi ad interim che avevano … Leggi

Linfoma follicolare non-trattato in precedenza: Obinutuzumab superiore a Rituximab riguardo alla sopravvivenza libera da progressione

Sono stati annunciati i risultati dello studio di fase III, GALLIUM, nei pazienti, non-trattati in precedenza, con linfoma follicolare, la forma più comune di linfoma non-Hodgkin indolente ( a crescita lenta ). Lo studio testa-a-testa ha … Leggi

Relazione tra obesità ed esito clinico negli adulti con leucemia mieloide acuta

L’obesità è stata precedentemente indicata come marcatore prognostico avverso nei pazienti con leucemia acuta. Per valutare la relazione tra obesità ed esito clinico, sopravvivenza libera da malattia ( DFS ) e sopravvivenza globale ( OS ) in … Leggi

Ematologia Newsletter

ALERT Ematologia !
Top News / Emofilia A

Emofilia A: FDA ha approvato Eloctate, proteina di fusione del fattore VIII con dominio Fc

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Eloctate, proteina di fusione del fattore VIII con dominio Fc, per l’uso in adulti e bambini che soffrono di emofilia A. Eloctate è il primo trat …

ASCO Annual Meeting 

Panobinostat in associazione migliora la sopravvivenza libera da progressione nel mieloma multiplo

Lo studio PANORAMA 1, di fase III, ha mostrato che la combinazione del pan-inibitore dell’istone-deacetilasi ( HDAC ), Panobinostat ( LBH589 ) con Bortezomib ( Velcade ) e Desametasone ritarda la prog …

Pazienti con linfoma follicolare, naive al trattamento: efficacia di Lenalidomide e Rituximab

La combinazione di Lenalidomide ( Revlimid ) e Rituximab ( MabThera, Rituxan ) ha indotto risposte con un profilo di sicurezza accettabile nella maggior parte dei pazienti con linfoma follicolare, nai …

Leucemia linfatica cronica, il trattamento di prima linea a base di Lenalidomide più Rituximab è sicuro ed efficace in anziani e giovani

La combinazione di Lenalidomide ( Revlimid ) e Rituximab ( MabThera, Rituxan ) ha mostrato attività sinergica in modelli preclinici della leucemia linfatica cronica ( CLL). In uno studio di combinaz …

Il regime VR-CAP associato a benefici nel linfoma a cellule del mantello

La terapia di combinazione a base di Bortezomib, Rituximab, Ciclofosfamide, Doxorubicina e Prednisone prolunga in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione e migliora il tempo

SAR650984, un anticorpo monoclonale anti-CD38, in ionoterapia o in associazione nel trattamento del mieloma multiplo

L’anticorpo monoclonale SAR650984 CD38-specifico ha dimostrato una efficacia incoraggiante come monoterapia e in combinazione con Desametasone e Lenalidomide ( Revlimid ) senza raggiungere una dose ma ..
MediExplorer: motore di ricerca EASY & FAST

Linfoma anaplastico a grandi cellule associato a impianto mammario

Il linfoma anaplastico a grandi cellule associato a impianto mammario è un’entità clinico-patologica recentemente descritta che in genere si presenta come una capsula fibrosa associata a effusione che circonda un impianto. Meno frequentemente … Leggi

Risposta precoce con Dasatinib o Imatinib nella leucemia mieloide cronica: follow-up a 3 anni

È stato analizzato l’impatto delle prime risposte citogenetiche e molecolari sugli esiti dei pazienti con leucemia mieloide cronica in fase cronica ( LMC-CP ) nello studio di fase 3 DASISION ( DASatinib versus Imatinib Study In treatment-Naive ) … Leggi

L’impatto della risposta alla terapia con bifosfonati in pazienti con mieloma multiplo

Significativi benefici per l’Acido Zoledronico ( Zoledronato; Zometa ), rispetto all’Acido Clodronico ( Clodronato; Clasteon ), sono stati osservati nello studio randomizzato Medical Research Council Myeloma IX.L’Acido Zoledronico ha ridotto in … Leggi

Rischio di leucemia mieloide acuta e sindromi mielodisplastiche dopo mieloma multiplo e gammopatia monoclonale di significato indeterminato

Utilizzando i dati della popolazione svedese, sono stati identificati tutti i pazienti con mieloma multiplo ( n=8.740 ) e 5.652 pazienti con gammopatia monoclonale di significato indeterminato ( MGUS ) diagnosticati tra il 1986 e il 2005.Sono stati … Leggi

Idrossiclorochina efficace come trattamento di seconda linea per gli adulti con trombocitopenia immune e anticorpi antinucleari positivi

Il trattamento dei pazienti con trombocitopenia associata a lupus ( SLE-ITP, lupus eritematoso sistemico – porpora trombocitopenica idiopatica ) non è standardizzato. Sono stati riportati i dati sull’efficacia e la sicurezza di Idrossiclorochina … Leggi

Aggiornamenti in Ematologia

 

Ematologia.net

https://www.ematologia.net/

Ematologia, le Novità in Ematologia. Ematologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulla terapia dei Tumori ematologici e della Emofilia. Focus su …

Policitemia vera e trombocitemia essenziale … – Ematologia.net

https://www.ematologia.net/…/policitemia-vera-e-trombocitemia-essenziale-aggiornam…

Policitemia vera e trombocitemia essenziale: aggiornamento su diagnosi, …

Ematologia News – Ematologia.net

https://ematologia.net/?q=Fludarabina

Bendamustina e Rituximab versus Fludarabina e Rituximab nei pazienti con …

Ematologia News – Ematologia.net

https://www.ematologia.net/?q=Mozobil

L’efficacia e la sicurezza di Plerixafor ( Mozobil ) più G-CSF ( fattore stimolante …

OncoEmatologia: Ematologia Oncologica Leucemia

https://www.oncoematologia.net/

Ematologia oncologica. OncoEmatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulla Terapia dei tumori ematologici. Focus su: Leucemia, Linfoma, Mieloma, .

Novità sulla Leucemia linfoblastica acuta di tipo B

Leucemia linfoblastica acuta di tipo B: alcune cellule predicono la recidiva già dalla diagnosi

Ricercatori del Centro di Ricerca Matilde Tettamanti e dell’Università di Stanford ( California; Stati Uniti ) hanno scoperto che è possibile prevedere fin dalla diagnosi se i pazienti colpiti da leucemia linfoblastica acuta di tipo B ( B-LLA ) avranno una più elevata probabilità di ricaduta dopo i trattamenti.

I ricercatori hanno osservato che alcune particolari caratteristiche funzionali della cellula tumorale, associate alla ricaduta di questa malattia, sono già presenti al momento della diagnosi.
Finora occorre aspettare la risposta al trattamento e la verifica molecolare della cosiddetta malattia residua minima, per stabilire l’eventuale rischio di ricaduta.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nature Medicine. ( CONTINUA )

Leucemia mieloide acuta: Vidoza

Novità nel trattamento della leucemia mieloide acuta: Vidoza

L’Agenzia Italiana del Farmaco ( AIFA ) ha approvato Vidaza ( Azacitidina ) nel trattamento dei pazienti adulti con leucemia mieloide acuta ( LAM ) e blasti midollari superiori a 30%, non-eleggibili al trapianto di cellule staminali emopoietiche ( HSCT ).

La leucemia mieloide acuta è una rara e grave forma di tumore ematologico; si sviluppa dal midollo osseo e tende a progredire velocemente a causa della rapida crescita dei progenitori ematopoietici anomali che si accumulano nel midollo osseo e interferiscono con la normale produzione delle cellule del sangue.
In Italia i dati dell’Associazione Italiana Registri Tumori ( AIRTUM ) stimano poco più di 2.000 nuovi casi di leucemia mieloide acuta ogni anno.

La malattia, caratterizzata da prognosi infausta, colpisce in prevalenza pazienti di età media alla diagnosi di 68 anni, i quali in molti casi risultano non-eleggibili al già di per sé limitato numero di opzioni terapeutiche. ( CONTINUA )

Mieloma multiplo: triplice terapia con Daratumumab

Congresso ASCO – Mieloma multiplo, la triplice terapia con Daratumumab raddoppia la sopravvivenza

Nel mieloma multiplo, tumore del midollo osseo difficile da controllare caratterizzato da multiple ricadute, la triplice terapia presenta dei vantaggi.
L’aggiunta di Daratumumab ( Darzalex ), il capostipite di una nuova classe di anticorpi monoclonali, alle due diverse combinazioni di terapia attualmente in uso, ha prodotto risultati positivi in termini di sopravvivenza libera da malattia in tutte le categorie dei pazienti, elevata probabilità di risposta e tollerabilità del farmaco.

I due studi sono stati pubblicati su The New England Journal of Medicine ( NEJM ).

Daratumumab è in grado sia di attivare il sistema immunitario, che di attaccare direttamente le cellule tumorali provocandone la morte. ( CONTINUA )

Terapia CAR-T: Kymriah

Kymriah, terapia CAR-T per il linfoma diffuso a grandi cellule B e la leucemia linfoblastica acuta

Il Comitato per i Medicinali per Uso Umano dell’Agenzia Europea per i Medicinali ( EMA ) ha espresso parere favorevole per Tisagenlecleucel ( Kymriah ), la terapia CAR-T di Novartis.

La terapia, che utilizza il sistema immunitario umano, costituisce un importante progresso per l’oncoematologia.

La terapia CAR-T di Novartis è stata sviluppata anche grazie al contributo della ricerca clinica italiana con due studi.
All’Istituto nazionale tumori di Milano ( INT-MI ), la terapia CAR-T è stata sperimentata sul linfoma diffuso a grandi cellule B, mentre all’Ospedale San Gerardo di Monza è stata effettuata la sperimentazione su pazienti pediatrici. ( CONTINUA )

Mieloma multiplo: triplice terapia con Elotuzumab, Pomalidomide e Desametasone

Congresso EHA – Mieloma multiplo: la combinazione Elotuzumab, Pomalidomide e Desametasone riduce il rischio di progressione

Nello studio di fase II, ELOQUENT-3, che ha valutato l’aggiunta di Elotuzumab ( Empliciti ) a Pomalidomide e basse dosi di Desametasone ( EPd ) in pazienti con mieloma multiplo recidivato / refrattario ( RRMM ), è stato raggiunto l’endpoint primario.

Dallo studio è emerso un miglioramento statisticamente e clinicamente significativo della sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) nei pazienti trattati con il regime EPd rispetto a quelli trattati con la combinazione Pomalidomide e Desametasone ( Pd ). ( CONTINUA )